GORGONI

Portico e San Benedetto • Frazione di Bocconi 

Gorgoni: dove l'acqua è magia

La Romagna è terra di mare, di borghi storici, di foreste, colline e vigneti ma per fortuna è anche terra di fiumi. E qui il fiume Montone ci regala due incantevoli piscine naturali, una accanto all’altra, i Gorgoni, sovrastate da una rupe altissima di rocce color cenere che lascia a bocca aperta.  

 

Tra le due pozze c’è anche una cascata spumeggiante, dove sedersi e lasciarsi massaggiare dall’acqua, rinfrescante e limpida.

Attorno ai due gorghi ci sono molti massi pianeggianti dove stendere teli e rilassarsi, prendere il sole e leggere, circondati dalla natura e la sua musica. E discendendo il fiume si trovano altre piccole pozze chiare dove appartarsi anche nelle giornate più affollate.

 

È un luogo davvero incantevole, sia di giorno sia di notte. Sì, perché chi sceglie di inoltrarsi al fiume anche al buio verrà premiato da uno dei cieli stellati più suggestivi di Romagna: stendetevi in mezzo alle due piscine e guardate in su! Nelle notti più nitide e senza luna potrete osservare anche la Via Lattea e tante, tantissime stelle cadenti.

 

L’enorme rupe di roccia abbraccia dall’alto le fronde degli alberi scuri di fronte e voi siete lì, tra le loro braccia, al sicuro, da soli con il fiume. È come guardare l’universo da un immenso cannocchiale ed è meraviglioso.

COME ARRIVARE

Sulla SS67 si supera Bocconi in direzione San Benedetto in Alpe. Si prosegue per circa 2,5 km oltre l’abitato di Bocconi e si raggiunge un lungo rettilineo con una casa cantoniera sulla destra. L'inizio del sentiero per la discesa alle pozze è oltre il guardrail a sinistra (sulla prima curva a destra subito dopo la casa cantoniera). Il parcheggio più vicino alle pozze è questo QUI ma i posti sono pochissimi, quindi spesso si parcheggia anche prima e dopo, lungo la strada. 

Dal parcheggio inizia un piccolo sentiero di circa 300 mt. Inizialmente è battuto ma girato l'angolo è più ripido e scosceso, con alcuni tratti un po' esposti. Attenzione se siete con i bambini, teneteli sempre per mano, almeno fino a raggiungere la parte finale del percorso che diventa più pianeggiante, per poi arrivare direttamente al fiume. 

 

CONSIGLI UTILI
I Gorgoni sono molto famosi da queste parti quindi soprattutto il weekend sono molto affollati da giovani e famiglie.

Arrivate presto se volete trovare i posti migliori oppure, chi può, ci faccia un salto negli altri giorni feriali, quando è più tranquillo, silenzioso e attraente. Se vi capita anche di farci un'escursione notturna non ve ne pentirete: dal fiume si vede uno dei più bei cieli stellati di Romagna.


Meglio avere con sé il pranzo al sacco e tanta acqua e se indossate scarponcini da trekking scendere e risalire il sentiero sarà molto più facile. E ricordatevi di portare a casa con voi i rifiuti! La regola è semplice: lasciamo sempre il posto ancor più bello di come l'abbiamo trovato (chi ama il fiume lo protegge e spesso è proprio chi lo frequenta che lo tiene pulito!).

Ah, occhio che il cellulare non prende, già dall'inizio del sentiero, quindi per sicurezza lasciate sempre detto dove andate!

VICINO AI GORGONI

fiumi-romagnoli-maifermi-trattorialabecc

Trattoria La Beccona

Cucina classica romagnola: pasta fatta in casa, carni alla griglia di vario tipo, antipasti e molto altro. E alla sera, pizze per tutti i gusti!

maifermi-fiumiromagnoli-mappa-gorgodeldi

Gorgo del Diavolo

Il Gorgo del Diavolo è una pozza profondissima di cui non si riesce a vedere il fondo, neanche nei periodi di secca. È una delle più belle piscine naturali che il fiume Montone ci regala, dove chi non teme il freddo può nuotare e immergersi, oppure tuffarsi dalle pareti laterali. 

fiumi-romagnoli-maifermi-vulcanomontebus

Vulcano del Monte Busca

Luogo suggestivo e davvero molto affascinante vicino al paesino di Tredozio, dove brucia una fontana ardente (chiamata Vulcano). Questo fuoco perenne che illumina la collina in tutte le stagioni è perfetto per godere del panorama sul parco delle Foreste Casentinesi e di una volta celeste molto suggestiva di notte. In più la fiamma che sale verso il cielo ha qualcosa di veramente magico e suggestivo.

fiumi-romagnoli-maifermi-ristoranteallag

Ristorante il Laghetto

Ristorante con cucina romagnola con piatti ricchi ed abbondanti, per gustare i tipici sapori di questa terra, dai porcini a.

fiumi-romagnoli-maifermi-pontedellabrusi

Ponte della Brusia

C’è un ponte a Bocconi, con una struttura ad asino a tre arcate, unico nel suo genere, che scavalca il fiume Montone dal XVIII secolo. Prende il nome dalla bellissima cascata sottostante, la cascata della Brusia. 

fiumi-romagnoli-maifermi-ristorantealber

Albergo Ristorante Acquacheta

Hotel sulle colline, semplice e accogliente. Anche ristorante specializzato in pasta fatta in casa e piatti che incorporano funghi selvatici regionali. C'è anche un bar informale e una veranda coperta con posti a sedere.

fiumi-romagnoli-maifermi-cascata-acquach

Cascata dell'Acquacheta

Più di 70 metri di cascata: il corso d'acqua tosco-romagnolo Acquacheta, il più importante affluente del Montone, precipita giù, senza paura, dalla piana dei Romiti lungo un muro di roccia arenaria, formando tantissimi piccoli scalini naturali dove l’acqua s’infrange. Un salto meraviglioso citato anche da Dante nei versi della Divina Commedia.